Zuccheri aggiunti e dolcificanti modellano il microbiota intestinale

Sono molto sensibile a questo argomento in quanto tratto tutti i giorni, da molti anni, donne più o meno infiammate a livello pelvico.

 

La prima cosa che suggerisco loro di fare è proprio quella di ridurre nell’arco della giornata gli zuccheri aggiunti come dolci, bibite gasate in lattina e zuccheri per dolcificare le bevande.

Gli zuccheri sono un po’ ovunque, anche in molti alimenti di cui ci cibiamo, ma penso sia meglio iniziare da qualche parte, ovvero dalle piccole cose, per poter intraprendere il processo detox.

 

Un recente studio del Baylor College of Medicine, ha esaminato come zuccheri aggiunti e dolcificanti alterino il microbiota intestinale.

Ciò che mangiamo è in grado di modificare la struttura e la funzione dell’insieme di microrganismi che sono presenti nel nostro intestino in pochi giorni. Infatti, queste sostanze potrebbero trasformare i batteri, normalmente nostri amici, in nemici.

 

Anche il nostro metabolismo si può alterare in presenza di zuccheri aggiunti e dolcificanti, formando il biofilm patogeno, ossia aggregati di microrganismi nostri nemici che formano sottilissime pellicole aderenti alle mucose.

Il biofilm rappresenta una potenziale fonte di contaminazione ed infiammazione costante.

 

Ricordiamoci che tutto ciò è causa anche di obesità!

 Dott.ssa Laura Coda

Dott.ssa Laura Coda

Esperta in rieducazione del pavimento pelvico, vulvodinia, vestibolite e idrocolonterapia.

Post correlati